Metodo ROPA
  Il cammino verso la doppia maternità biologica 
Di cosa si tratta

Il metodo ROPA è un trattamento di fecondazione in vitro ideato per coppie di donne. ROPA è l’acronimo inglese di “reception of oocytes from partner” che significa ricezione degli ovuli della partner.

Attraverso questa tecnica di riproduzione assistita, si realizza una donazione di ovuli da una donna membro della coppia alla sua partner (la futura madre gestante). In questo modo entrambe parteciperete al processo di gestazione e sarete parte attiva dello stesso.

In cosa consiste

Il metodo ROPA è una variante della fecondazione in vitro nella quale è necessario sincronizzare i vostri cicli di ovulazione.

“Uno dei trattamenti con i migliori risultati. Tasso di gravidanza di circa il 70%”

La donna che apporta gli ovuli si sottoporrà ad un protocollo di stimolazione ovarica. Posteriormente gli ovuli verranno estratti mediante il pick-up ovarico, un processo indolore e rapido. In laboratorio verranno fecondati gli ovuli con lo sperma di un donatore anonimo e gli embrioni verranno trasferiti nell’utero della donna gestante.

Oltre le prove che vengono normalmente eseguite per legge, nel nostro centro tutti donatori di sperma sono sottoposti a un test di portatori di malattie genetiche che ci permette di escludere la presenza di circa 300 malattie genetiche.

È inoltre possibile realizzare lo stesso test sulla donna che apporterà gli ovuli, questo sarà utile per minimizzare la possibilità di trasmissione di malattie genetiche.

Cosa dice la legge
two pretty girls embrace.

La legge di riproduzione assistita 14 2006 stabilisce che, essendo il metodo ROPA una donazione di ovuli non anonima è necessario essere sposati. Contraendo il vincolo del matrimonio, entrambe avrete gli stessi obblighi e diritti legali verso il futuro bebè.

Possiamo seguire il metodo ROPA?

Sebbene il tasso di esito del metodo ROPA è uno dei più alti all’interno dei trattamenti di riproduzione assistita (65-70%), l’esito della gravidanza è strettamente legato all’età ed alla riserva ovarica della donna donatrice degli ovuli. Un altro fattore importante da tenere in considerazione è lo stato di salute dell’utero della donna gestante e la presenza di patologie che potrebbero far diminuire le probabilità di gravidanza. Prima di realizzare il metodo ROPA faremo un check up completo della salute riproduttiva di entrambe le componenti della coppia ed a seconda del risultato vi consiglieremo il miglior metodo da seguire.